L'esperto risponde

E’ meglio una basculante o un portone sezionale?

In realtà si tratta di due prodotti molto diversi e dipende da come si vuole utilizzare gli spazi all’interno e all’esterno del garage. Contrariamente alla basculante, che in fase di apertura e chiusura sporge nella zona antistante il garage, il portone sezionale si contraddistingue infatti per l’apertura verticale e lo scorrimento verso l'alto, caratteristiche che consentono il massimo utilizzo dello spazio non solo all’interno del garage ma anche al di fuori.

Il sopralluogo di un tecnico è fondamentale?

Certamente, perché la scelta di una porta da garage o di una porta d’ingresso non si riduce a una mera questione estetica ma implica spesso la valutazione di alcuni importanti aspetti tecnici: dagli ingombri alle murature, dagli spazi circostanti alla presenza di tubi di scarico, dalle necessità di determinate prestazioni energetiche alle esigenze in termini di antieffrazione o illuminazione.

Che caratteristiche deve avere una porta da garage per essere sicura?

Oltre ad essere realizzata con materiali di elevata qualità, deve possedere una serie di meccanismi antieffrazione. Per quanto riguarda ad esempio le chiusure Hörmann, quando il portone da garage è chiuso, il dispositivo antisollevamento si inserisce automaticamente nel riscontro posizionato sulla guida così viene subito bloccato e protetto da eventuali tentativi di effrazione dall’esterno. Questo bloccaggio del portone funziona in maniera puramente meccanica quindi anche senza alimentazione elettrica, al contrario dei prodotti di terzi.

Da cosa posso capire se una porta d’ingresso è sicura o meno?

Deve presentare un serio meccanismo antieffrazione. Ad esempio, le porte d’ingresso Hörmann possono essere dotate non solo della serratura automatica a 5 punti di serie ma anche di un equipaggiamento di sicurezza opzionale: la dotazione WK 2 che prevede l’installazione di chiavistelli a gancio ed un vetro di sicurezza. Tale tecnologia permette alla porta di resistere a eventuali tentativi di scasso per almeno tre minuti; è molto importante considerare questa caratteristica perché, come dimostrano ricerche condotte da alcuni dipartimenti di polizia, il tempo massimo di durata di un tentativo di scasso sono proprio 3 minuti.

Un’automazione può essere manomessa da un ladro?

Dipende dall’automazione! Le automazioni Hörmann ad esempio difficilmente possono essere manomesse perché usano un sistema radio estremamente evoluto. Tale sistema – chiamato BiSecur – è stato sviluppato dalla Hörmann in collaborazione con gli esperti di crittologia dell’università della Ruhr a Bochum che sono riusciti a elaborare un processo che si basa su tutti i moderni principi della crittologia, passando da un processo a codice fisso a 40 bit ad una codifica AES 128. Questo standard, riconosciuto e utilizzato a livello internazionale, viene impiegato per esempio – tanta è la sicurezza che garantisce – per l’online banking.

Che prodotto mi consigliate per isolarlo in maniera ottimale?

Laddove il garage e l’abitazione siano direttamente collegati, è sempre consigliabile l’installazione di una porta da garage ben coibentata. I portoni a doppia parete LPU 40 Hörmann offrono il massimo grado di isolamento termico, grazie alla doppia parete coibentata e ai mirati elementi con spessore di 42 mm. Se poi si desidera implementare ulteriormente l’isolamento, si può aggiungere il telaio di raccordo ThermoFrame. Senza ThermoFrame la struttura del portone è a diretto contatto con l’edificio e agisce quindi come ponte termico. Il nuovo ThermoFrame arresta in gran parte questa dispersione di calore.

Una porta da garage deve rispondere a particolari normative?

Una porta da garage, come ogni prodotto commercializzato in UE, deve essere marchiata CE dal produttore. Tale marcatura certifica, in forma di autodichiarazione da parte del produttore, che ogni Regolamento, Direttiva o norma comunitaria (o nazionale) è stata rispettata nel produrre/installare il prodotto stesso. Nello specifico delle porte da garage motorizzate si deve far riferimento al CPR 305 o regolamento materiali da costruzione oltre alla Direttiva macchine, Direttiva bassa tensione e Direttiva interferenza elettromagnetica. Tutte direttive recepite con apposito DPR (decreto del presidente della repubblica) nazionale o, nel caso del Regolamento Prodotti da Costruzione 305, entrato in vigore automaticamente per via dell’opinabile trattato internazionale per cui i trattati UE entrano in vigore automaticamente super partes senza necessità di atto normativo nazionale.

Cosa devo sapere per richiedere un preventivo corretto?

Principalmente questo:
- Le dimensioni del foro
- Necessità o meno di automazione
- Numero manovre previste
- Caratteristiche necessarie particolari (in termini di ventilazione, trasparenza alla luce, colore, coibentazione ...)

Richiedi Info

In evidenza

Richiedi informazioni